martedì 14 ottobre 2014

Tartellette alle prugne secche, caprino e coniglio e Brut Riserva Fongaro etichetta nera

Tartellette_alle_prugne_secche_caprino_coniglio

Le tartellette di pasta brisé all’olio, con ripieno vellutato di carne di coniglio, prugne secche e caprino, sono un antipasto gustoso e raffinato che si accompagna ottimamente al Brut Riserva Fongaro etichetta nera. 



Difficoltà: Facile
Preparazione: ca 30 minuti
Cottura: ca 40 minuti 
  

Ingredienti per 20 tartellette 

ca 300 g di carne di coniglio
ca 100 g di caprino
5/6 prugne secche denocciolate
sale e pepe
per la pasta brisé: 200 g di farina
80 g di olio extravergine di oliva
70 g di acqua fredda
sale e pepe



Per preparare la pasta brisé, lavorate la farina con un pizzico di sale e l’olio, che deve essere aggiunto gradualmente, fino ad ottenere delle “briciole”. Continuando a lavorare gli ingredienti, aggiungete gradualmente l’acqua fredda. Si deve ottenere un impasto omogeneo, morbido e non appiccicoso, che avvolgerete in un tovagliolo o nella pellicola e lascerete riposare in frigorifero per un’ora. 

Cuocete a vapore la carne di coniglio per circa 20 minuti. Una volta tiepida, tritatela piuttosto finemente, quindi frullatela insieme a prugne secche tritate, caprino, sale e pepe. Si deve ottenere un composto morbido. 

Stendete la pasta brisé allo spessore di 3/4 millimetri e rivestite gli stampini con il bordo ondulato, leggermente unti di olio. Bucherellate la pasta con i rebbi della forchetta. Mettete gli stampini in forno preriscaldato a circa 200° e cuocete per circa 20 minuti e comunque fino a quando la pasta sarà dorata. 

Fate intiepidire le tartellette prima di riempirle con il composto.

Si gustano a temperatura ambiente oppure tiepide, dopo averle passate al forno per qualche minuto prima di servirle. 




Nel caso si tratti di carne di coniglio selvatico, è necessario tenerla a bagno in acqua e aceto, prima di iniziare la preparazione.
 

6 commenti :

  1. Estremamente deliziose, come estremamente belle, annots, thanks :-)
    Lorenzo D.

    RispondiElimina
  2. Bellissime e successivamente buonissime ,ma posso farle pure dolci ovviamente senza pepe nell impasto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Ciao Giampiera, puoi riempire la tartelletta di pasta brisè (senza pepe) con il ripieno che preferisci, anche dolce. Grazie!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...