sabato 4 gennaio 2014

Faraona alla cacciatora in tajine

Faraona_alla_cacciatora_in_tajine_thumb[13]
Questa ricetta potrebbe sembrare “complicata”, ma non la è. Se non trovate la faraona, potete cucinare il pollo; se non avete la tajine adatta alla cottura (quella ornamentale non può essere utilizzata in cucina), potete servirvi di una normalissima casseruola.
La tajine ( che è una pentola di terracotta smaltata o decorata in cui tipicamente si cuoce in umido una pietanza marocchina, tajine, che proprio dalla pentola prende il nome) è però molto indicata per il piatto di oggi perché il suo coperchio a cono facilita il ritorno della condensa verso il basso: l’aroma dei cibi viene dunque valorizzato.
Ho scelto la faraona e non il pollo, per il suo sapore un po’ più aromatico rispetto quest’ultimo …..non l’ho trovata già pulita e tagliata a pezzi cosi’ ho optato per quella intera…..grazie quindi a mia mamma che l’ha fiammeggiata, pulita, tagliata a pezzi, lavata e asciugata, permettendomi di preparare questo buon piatto anche per voi.

Difficoltà
Facile
Preparazione
30 minuti
Cottura
1 ora e 30 minuti
Ingredienti
per 4
persone
1 faraona da 1kg.
2 rametti di rosmarino
2 rametti di timo
4-5 foglie di salvia
1 spicchio d’aglio in camicia
1 bicchiere circa di vino bianco
500 gr. di pomodori maturi
1 cipolla rossa media
3-4 foglie di basilico
olio extra vergine d’oliva
sale e pepe



Se avete acquistato una faraona intera, dovete fiammeggiarla, pulirla, tagliarla a pezzi , lavarla e asciugarla.

In un tegame scaldate 2-3 cucchiai di olio extra vergine di oliva. Rosolatevi la cipolla tritata e aggiungetevi i pomodori ridotti a pezzetti. Unitevi le foglie di basilico spezzettate. Salate e pepate. Coprite e cuocete per 20 minuti.

Scaldate poi 3-4 cucchiai di olio extra vergine di oliva nella tajine e fatevi insaporire l’aglio in camicia. Quindi aggiungete i pezzi di faraona, spolverateli con il trito di erbe aromatiche e pepateli.
Quando i pezzi di faraona saranno rosolati bene da ogni parte, bagnate con il vino bianco e lasciatelo evaporare.

Aggiungete ora i pomodori (che avrete fatto cuocere in un altro tegame per 20 minuti circa). Coprite e fate cuocere per circa un ‘ora. (Controllate la cottura e se è il caso aggiungete un po’ di acqua tiepida ). Quando la faraona sarà cotta e morbida, servite.



















2 commenti :

  1. Di buon questa faraona, complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E' un piatto classico che riscuote sempre successo.La cottura in tajine esalta i sapori...da non perdere

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...